Trovati 81549 documenti.

Mostra parametri
Storia della medicina del lavoro. Da Bernardino Ramazzini a Salvatore Maugeri
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cosmacini, Giorgio

Storia della medicina del lavoro. Da Bernardino Ramazzini a Salvatore Maugeri

UTET, 18/01/2022

Abstract: Il maggior storico della medicina in Italia ripercorre la nascita di una disciplina fondamentale per comprendere la società.All'inizio del Settecento, Bernardino Ramazzini, celebre medico e accademico emiliano, dà alle stampe un testo destinato a cambiare il rapporto tra medicina e politica della salute: il De morbis artificum diatriba. Seguendo un'intuizione originaria di Ippocrate, Ramazzini considera salute e lavoro due elementi inscindibili: ogni diagnosi deve passare per la conoscenza approfondita delle mansioni quotidiane del paziente. Così, con approccio preilluminista, entrando nelle case e nelle botteghe, Ramazzini inizia a studiare le condizioni di vita e lo svilupparsi di patologie in oltre cinquanta tipi differenti di lavoratori. È la nascita della medicina del lavoro. Già sul finire del XVII secolo, del resto, si era arrivati all'idea che l'aver cura della salute dei lavoratori non implicava soltanto benefici ad personam, ma era utile ad societatem. La forza lavoro, motore imprescindibile del nuovo sistema produttivo industriale, andava tutelata. Le classi più povere, che per secoli erano state ignorate dalla medicina in nome di un pregiudizio aristocratico, irrompono nelle aule accademiche, diventano oggetto di studio. La medicina del lavoro emerge dal mero ambito tecnico, entrando in un chiaroscuro di scontro e incontro politico e filosofico. Dalla teorizzazione dei concetti di "igiene pubblica" e "medicina preventiva", alla fondazione della Clinica del Lavoro voluta da Luigi Devoto, fino ai fondamentali progressi apportati da Salvatore Maugeri – che tra i primi parlò del bisogno di un percorso riabilitativo per i lavoratori che hanno subito infortuni –, Giorgio Cosmacini ricostruisce il percorso di una disciplina angolare dello stato moderno. Ne indaga i presupposti filosofici e ne ripercorre la storia, fatta di medici visionari e accademici reazionari, di "padroni" tutelati e lavoratori debilitati, restituendoci l'affascinante storia del rapporto indissolubile tra salute e lavoro.

Arsène Lupin. Ladro gentiluomo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Leblanc, Maurice

Arsène Lupin. Ladro gentiluomo

RIZZOLI, 18/01/2022

Abstract: Le avventure del celebre ladro gentiluomo in un'edizione magnificamente illustrata. Un grande classico della letteratura francese, una nuova traduzione d'autore.

Per chi splende questo lume
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Gattegno, Virginia - Corradini, Matteo

Per chi splende questo lume

RIZZOLI, 18/01/2022

Abstract: Virginia e Fatima si incontrano in una stanza d'ospedale. Virginia ha avuto un malore, Fatima aspetta che un medico le tolga la sardina che si è infilata nel naso. Fatima è una bambina curiosa e vuole conoscere la lunga vita di Virginia. "Cosa hai fatto prima?" le chiede, e Virginia non si tira indietro. In un viaggio a ritroso nel tempo, Virginia ripercorre la sua vita straordinaria: la nascita a Roma e l'infanzia in Italia. Il trasferimento a Rodi, a 13 anni, quando il padre viene nominato direttore della scuola ebraica dell'isola. Il mare, gli anni felici, l'incontro con il futuro marito. Ma Virginia ricorda anche le leggi razziali, l'arresto da parte dei nazisti e la deportazione. Racconta, con delicatezza e onestà, quello che è stato l'orrore più grande della sua vita: l'internamento ad Auschwitz. Eppure la luce di Virginia continua a splendere anche dopo il campo, anche dopo l'atrocità della Shoah. Ed è così che racconta a Fatima come ha ricostruito la propria vita. Una vita che la porterà in Congo e infine a Venezia come maestra, dove, finalmente, a un passo dalla pensione, troverà il coraggio di raccontare la sua esperienza nel lager, taciuta fino ad allora. "Entrai. Avevo davanti agli occhi la mia ultima quinta elementare: ero stata per loro la maestra Virginia per cinque anni. Non mi sono seduta alla cattedra ma sono rimasta in piedi, a metà strada tra la lavagna e i primi banchi, come chi ha qualcosa da dire ma non sa da dove cominciare." Da quel giorno Virginia non ha smesso di raccontare la sua storia di sopravvissuta ad Auschwitz. A Fatima e a tutti i ragazzi che vogliono sapere.

La fisarmonica verde
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Satta, Andrea

La fisarmonica verde

Mondadori, 18/01/2022

Abstract: Anche se si è svegliato alla solita ora, oggi Lao può fare colazione con calma. Non lo aspetta la scuola, ma un lungo viaggio con il padre. La meta è lontana, in Germania, quasi al confine con la Polonia: un campo di concentramento nazista, in cui fu rinchiuso nonno Gavino, tanto tempo fa. Sarà un vero viaggio nella memoria, durante il quale papà Andrea scioglierà la matassa dei ricordi che legano nonno, padre e figlio. Sullo sfondo ci sono la Sardegna degli anni Trenta, storie d'amore e di vendetta, e la Roma del dopoguerra, in cui la vita rifiorisce; in primo piano la Seconda guerra mondiale nel suo momento peggiore. Nonno Gavino, soldato italiano considerato traditore dopo l'8 settembre, viene costretto a salire su un treno e deportato a Lengenfeld. Qui conosce fame, fatica e umiliazione. Di ritorno dal lager, porta con sé una fisarmonica verde e un segreto racchiuso nella sua anima ferita. La storia di un uomo normale, non un eroe, e delle sue scelte coraggiose. Il racconto di un padre al figlio, perché senza memoria non ci può essere futuro.

Le più belle storie di pirati
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV.

Le più belle storie di pirati

FABBRI EDITORI, 18/01/2022

Abstract: Pirati senza paura, fanciulle belle e coraggiose, aspiranti piratesse, sirene incantatrici, tesori nascosti, eroi misteriosi e mari lontani. Una splendida raccolta illustrata piena di fantasia e avventura da leggere e rileggere.

Le più belle storie di principesse
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV.

Le più belle storie di principesse

FABBRI EDITORI, 18/01/2022

Abstract: Principesse incantevoli, coraggiose, gentili, indipendenti, castelli fiabeschi, animali fatati e unicorni innamorati. Una splendida raccolta illustrata piena di emozione e sogno da leggere e rileggere.

L'ora senz'ombra
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Soriano, Osvaldo - Felici, Glauco

L'ora senz'ombra

SUR, 14/01/2022

Abstract: Uno scrittore si mette al volante di una vecchia Ford Torino e viaggia nella provincia raccogliendo materiale per la Guida alle passioni argentine che gli è stata commissionata. Scrive ovunque e senza sosta, ma la storia che prende forma sulla pagina è sempre meno un resoconto di viaggio e sempre più l'occasione per riannodare i fili del passato e ritrovare le proprie origini: insegue con la mente il ricordo della madre Laura – che da ragazza sognava Hollywood ma finì per scappare con un droghiere di Mendoza – mentre è sulle tracce del padre Ernesto, in fuga dall'ospedale dov'era ricoverato come malato terminale. Lungo la strada incontrerà una carrellata di personaggi indimenticabili: un maniacale collezionista di sorpresine degli ovetti Kinder, un prete megalomane con due valigie piene di soldi nel bagagliaio, una vecchia prostituta che manda lettere a sé stessa, un attore di teatro alcolizzato che causerà un disastroso incendio… Alla fine lo scrittore perderà tutto (occhiali, soldi, computer, automobile, perfino il libro che sta scrivendo) ma si renderà conto di aver raccontato un'altra storia: quella che abbiamo appena finito di leggere.Con una prosa diretta e cristallina che mescola humour e tenerezza a una struggente malinconia, L'ora senz'ombra è forse l'opera più compiuta di Osvaldo Soriano. Ricordi personali e riflessioni sulla scrittura trovano spazio nel racconto di un road trip trascinante, onirico e commovente, confermando l'autore argentino come uno dei più grandi della sua generazione.

Grand tour
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mazzocca, Fernando

Grand tour

Giunti, 14/01/2022

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Il fenomeno del Grand Tour inizia a caratterizzare la vita culturale europea già a partire dal XV secolo, per arrivare al suo apice nel Settecento. Si tratta di un viaggio di apprendimento, quasi di iniziazione, che i giovani di buona famiglia compiono in Italia alla ricerca delle vestigia di quelle antiche civiltà di cui la Penisola è stata teatro. Questi novelli pellegrini, al contrario dei loro predecessori medievali che andavano in cerca di reliquie, vogliono arricchire lo spirito e l'intelletto oltre che l'anima, dando luogo a viaggi indimenticabili, a volte avventurosi per chi li compiva. Abbacinati da templi, chiese e città d'arte, ma anche dalle suggestioni di splendidi paesaggi, i rampolli dell'aristocrazia vivono un'esperienza che ha nutrito gli sviluppi dell'arte europea per alcuni secoli, quando l'Italia era un modello.

Grand tour
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mazzocca, Fernando

Grand tour

Giunti, 14/01/2022

Abstract: eDossier: una collana di Art e Dossier. Un artista da leggere, un movimento da conoscere come un racconto, una raccolta di saggi agile e accessibile.Il fenomeno del Grand Tour inizia a caratterizzare la vita culturale europea già a partire dal XV secolo, per arrivare al suo apice nel Settecento. Si tratta di un viaggio di apprendimento, quasi di iniziazione, che i giovani di buona famiglia compiono in Italia alla ricerca delle vestigia di quelle antiche civiltà di cui la Penisola è stata teatro. Questi novelli pellegrini, al contrario dei loro predecessori medievali che andavano in cerca di reliquie, vogliono arricchire lo spirito e l'intelletto oltre che l'anima, dando luogo a viaggi indimenticabili, a volte avventurosi per chi li compiva. Abbacinati da templi, chiese e città d'arte, ma anche dalle suggestioni di splendidi paesaggi, i rampolli dell'aristocrazia vivono un'esperienza che ha nutrito gli sviluppi dell'arte europea per alcuni secoli, quando l'Italia era un modello.

Per un nuovo liberalismo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Dahrendorf, Ralf

Per un nuovo liberalismo

Società Aperta, 13/01/2022

Abstract: Disoccupazione, nuova povertà e crisi dello Stato sociale. Questi i problemi irrisolti che ancora oggi incombono e sui quali Ralph Dahrendorf riflette nel suo Per un nuovo liberalismo. Consapevole dei limiti del liberalismo tradizionale, l'autore definisce gli obiettivi sociali e politici di un "nuovo liberalismo" che si caratterizza per la ricerca ininterrotta di nuove opportunit , tese all'allargamento delle chances di vita per un numero progressivamente crescente di persone, da coltivare tramite politiche pubbliche e promozione della libert  attiva. Questo il suo "nuovo liberalismo", cui Dahrendorf ha dedicato le migliori energie di studioso, confluite anche nel suo impegno politico. La notevole capacità di analisi delle realtà sociali e politiche di Dahrendorf fa del libro Per un nuovo liberalismo una guida lucida per cercare di decifrare alcuni degli aspetti fondamentali del mondo in cui ci troviamo a vivere.

Se siete miei, vincerete
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fanzaga, Livio - Manetti, Diego

Se siete miei, vincerete

EDIZIONI PIEMME, 18/01/2022

Abstract: Questa promessa, "Se siete miei, vincerete", è la preziosa rassicurazione che fa da sfondo alla conversazione di Diego Manetti con padre Livio, direttore di Radio Maria, sul tempo dei segreti: un periodo di dure prove per la Chiesa e la fede, ma anche di grazia e conversione, nel quale emerge la contrapposizione tra il desiderio della Madonna di salvare il maggior numero possibile di anime e l'intento satanico di condurre il mondo all'autodistruzione. L'opera del demonio è penetrata in profondità ormai, seminando l'inquietudine, la guerra, la paura per il futuro, e soprattutto indurendo i cuori. È così che si può diffondere fra gli uomini una religione materialistica ed edonistica che nega il peccato e i valori assoluti, che mette l'uomo al posto di Dio. In quattro decenni di apparizioni, la Regina della pace si è opposta all'azione del Maligno svelando in anticipo le sue trame, ed esortando instancabilmente i suoi figli a tornare a seguire la parola di Gesù, a mantenere viva la speranza, a pregare insieme a Lei perché possa compiersi il disegno di Dio per l'umanità, destinata alla vita eterna. Se l'esito dello scontro finale non è incerto, perché Maria stessa ci ha annunciato il trionfo del Suo Cuore Immacolato e il mondo nuovo della pace, è tuttavia necessario che ognuno faccia la sua parte nella battaglia, testimoniando la bellezza della fede con la preghiera, la ricerca della volontà di Dio, la disponibilità alla conversione del cuore.

Democrazia sotto assedio
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Brancaccio, Emiliano

Democrazia sotto assedio

EDIZIONI PIEMME, 18/01/2022

Abstract: Da Trump a Biden, da Conte a Draghi, dall'effimera rivolta populista all'entusiasmo per il "governo dei migliori", tutto sembra ogni volta cambiare affinché nulla in fondo cambi. Si modificano le parole chiave, le alleanze e le alchimie politiche, ma la sostanza della politica economica resta immutata. Mentre le contraddizioni della crisi pandemica, climatica e sociale si aggravano, la necessità di una "rivoluzione" di sistema torna sorprendentemente attuale.Emiliano Brancaccio raccoglie 50 brevi lezioni sull'ideologia che ispira le scelte politiche del nostro tempo: dai giochi pericolosi di una finanza fuori controllo all'assalto al mondo del lavoro; dalle controversie sulla moneta unica alle ragioni profonde del declino italiano; dall'ascesa del "liberismo xenofobo" alle conseguenze economiche della pandemia. Sullo sfondo, una tendenza oligarchica che Marx aveva previsto e che i dati oggi dimostrano: nel mare del capitalismo contemporaneo i pesci grandi fagocitano i pesci piccoli, e così il potere si concentra nelle mani di un numero sempre più ristretto di padroni dell'universo. Dietro la retorica dei "competenti", la democrazia è sotto assedio: lo ammette anche Daron Acemoglu, tra i più noti economisti mainstream al mondo, con cui Brancaccio dialoga in un fecondo dibattito che ispira la parte finale del libro.Con un linguaggio divulgativo e una profondità d'analisi riconosciuta anche dai suoi avversari dialettici, Brancaccio offre una critica spietata al pensiero economico dominante. Una visione eretica, ma scientifica, dell'economia e della società contemporanea è ormai indispensabile, per non essere travolti dal collasso del capitalismo liberaldemocratico.

A caccia dell'amore
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Low, Shari

A caccia dell'amore

Newton Compton Editori, 13/01/2022

Abstract: Dall'autrice del bestseller Un giorno d'estateE se quello giusto fosse uno dei tuoi ex?1999. Alla vigilia del nuovo millennio Carly Cooper ha trent'anni ed è single. Dopo essere stata sul punto di dire il fatidico sì a ben sei uomini diversi – tutti respinti in circostanze più o meno cordiali – comincia a domandarsi se non abbia commesso, con almeno uno di loro, un errore imperdonabile. Decisa a scoprire se l'uomo dei suoi sogni si nasconda nel passato, Carly lascia il lavoro, l'appartamento e mette in pausa la sua vita per partire alla ricerca degli uomini che ha amato. Ma c'è un problema. I suoi ex fidanzati sono sparsi in tutto il mondo e Carly vive in un'epoca in cui internet e gli smartphone non hanno ancora preso piede. Questo significa che dovrà rintracciarli uno per uno alla vecchia maniera, ripercorrendo le tracce dei ricordi. L'amore vero è da qualche parte lì fuori, lei deve solo trovarlo. Dalla sua ha uno sfacciato ottimismo e una ferrea determinazione. Basteranno per convincere coloro a cui già una volta ha spezzato il cuore che vale la pena concederle una seconda occasione?Un'autrice N°1 in Inghilterra…E se avessi detto addio all'uomo sbagliato?"Il libro perfetto per sfuggire alla frenesia del mondo e godersi qualche ora di pace assoluta.""La scrittura di questa autrice è frizzante e allegra, impossibile non ritrovarsi a sorridere sfogliando le pagine.""Esilarante, commovente, romantico.""Adoro i libri di Shari Low perché si leggono tutti d'un fiato!""La mia nuova autrice preferita!"Shari LowÈ autrice di oltre venticinque romanzi, tradotti con successo in tutto il mondo. Vive a Glasgow con il marito. La Newton Compton ha pubblicato Un giorno d'estate e A caccia dell'amore.

L'incontro segreto
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nunn, Kayte

L'incontro segreto

Newton Compton Editori, 13/01/2022

Abstract: Birmania, 1945. Bea, Plum, Bubbles, Joy e Lucy sono cinque giovani donne partite in cerca di avventura al seguito della 14ª Armata di soldati inglesi. Mentre gestiscono la mensa mobile nel bel mezzo della giungla, percorrendo strade sempre più insidiose con il rischio di diventare bersaglio degli spari nemici, cominciano a rendersi conto di che cosa significa davvero aver compiuto una simile scelta.Oxford, 1976. Durante un'estate insolitamente afosa, una donna si intrufola in un museo e ruba diverse statuette giapponesi di inestimabile valore, tra cui la famosa kitsune danzante. Nonostante la generosa ricompensa offerta per il ritrovamento, le piccole sculture sembrano svanite definitivamente nel nulla.Londra e Galway, 1999. Alla vigilia del nuovo millennio, Olivia, la giovane assistente di una mercante d'arte, incontra un'anziana vedova che desidera vendere la collezione di arte giapponese del suo defunto marito. Quando Olivia accetta di accompagnare la donna a una festa nel profondo della campagna irlandese, non immagina che stiano per venire alla luce segreti custoditi per più di mezzo secolo…Il nuovo avvincente romanzo dell'autrice del bestseller La figlia del mercante di fioriHanno scritto dei suoi romanzi:"L'ho divorato con trepidazione dalla prima all'ultima pagina. Questo libro è un incantesimo."Natasha Lester"Un po' avventura, un po' favola."Io Donna"Una storia romantica."Corriere della Sera"Un romanzo in cui il destino gioca carte impreviste…"Il Venerdì di RepubblicaKayte NunnLavora come editor per libri e riviste. È autrice di diversi romanzi di successo, tra cui la Newton Compton ha pubblicato La figlia del mercante di fiori, che è stato per settimane in vetta alle classifiche italiane, Le lettere d'amore di Esther Durrant, La casa della seta e L'incontro segreto.

Guerra senza confini
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mosse, Kate

Guerra senza confini

Newton Compton Editori, 13/01/2022

Abstract: Un grande romanzoLa regina del bestseller storicoOltre 7 milioni di copie vendutePubblicata in 42 PaesiGiugno 1572.Per dieci anni le violente guerre di religione hanno imperversato in tutta la Francia. Gli amici sono diventati nemici, innumerevoli vite sono state spezzate e il Paese è dilaniato. Ma adesso c'è in gioco una pace precaria: Caterina de' Medici e Giovanna d'Albret hanno negoziato un matrimonio reale, un'alleanza tra la corona cattolica ed Enrico, il re ugonotto della Navarra. Un'unione che potrebbe vedere la Francia finalmente riunita. Quando Minou Joubert riceve l'invito allo storico evento previsto a Parigi in agosto, non ha idea di quello che la aspetta. Anche il più antico nemico della sua famiglia, Vidal, è stato invitato al matrimonio. E presagi oscuri si intravedono all'orizzonte: quale sarà il vero prezzo da pagare per la pace che tutti auspicano? Nei giorni successivi al matrimonio, alla vigilia della festa di San Bartolomeo, eventi tumultuosi si abbatteranno sulla famiglia di Minou, dirottando con violenza i loro destini. Tra Parigi, Chartres e la città delle lacrime – Amsterdam, la grande città dei rifugiati – i Joubert dovranno lottare per restare insieme, sopravvivere e non essere spazzati via, travolti dalle maree della Storia.Una delle autrici di romanzi storici più vendute nel mondo"Un'autrice bestseller planetaria."La Stampa"Un grande romanzo di avventura storica."Corriere della Sera"Una star della letteratura."Il Messaggero"Kate Mosse riesce nell'obiettivo di ogni buon romanziere storico: far percepire il fascino misterioso del passato senza mitizzarlo rispetto alla realtà."The Independent"Una narratrice straordinaria e dalla ricca immaginazione."Daily Telegraph"I suoi romanzi storici si concentrano su personaggi femminili dimenticati, senza mai trascurare gli aspetti avventurosi del genere: omidici, cospirazioni, rapimenti, reliquie e segreti occultati…"The Observer"Kate Mosse dà vita a un altro sensazionale romanzo storico che unisce sapientemente intrighi, azione ed emozioni."BooklistKate MosseÈ un'autrice bestseller internazionale che ha venduto più di 7 milioni di copie, pubblicata in 42 Paesi. Tra i suoi romanzi ricordiamo la trilogia I codici del labirinto, L'ottavo arcano, La notte degli innocenti, e, con la Newton Compton, La città dei labirinti senza fine e Guerra senza confini. È tra i nomi fondatori dell'Orange Prize for Fiction ed è co-fondatrice dell'associazione Women's Prize for Fiction. Ha ricevuto l'Onorificenza dell'Impero britannico per il suo contributo alla letteratura.

Il prigioniero di Cesare
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Colombo, Massimiliano

Il prigioniero di Cesare

Newton Compton Editori, 13/01/2022

Abstract: Un grande romanzo storicoDall'autore dei bestseller Centurio e Stirpe di eroiNel settembre del 46 a.C., Gaio Giulio Cesare attraversa Roma in trionfo: il generale è reduce dalla grande vittoria sui Galli. Tra le file dei suoi soldati, incatenato come una belva, avanza Vercingetorige: l'uomo che unì la Gallia contro Roma è adesso esposto al pubblico ludibrio dei suoi nemici. A trascinare il capo barbaro è il centurione Publio Sestio Baculo, l'uomo che per sei lunghi anni ha avuto il compito di vegliare su questo importante prigioniero affinché giungesse vivo al trionfo di Cesare. Non c'è romano che conosca Vercingetorige quanto Baculo. Attraverso la loro vicinanza forzata nel Carcere Mamertino, questi due nemici hanno creato un rapporto in grado di andare oltre la guerra e le divisioni che essa comporta. Adesso, durante il trionfo, capiscono che tutto ciò che hanno vissuto culmina in quel momento, e che il valore di un'amicizia nata nel fuoco della battaglia può essere più grande di quello della vita stessa.Tra i migliori narratori della storia romanaDue nemici uniti dall'onore e dalla virtù"Ottimo romanzo storico, potente come tutti quelli scritti da Massimiliano Colombo, uno scrittore da non perdere di vista.""La trama è trascinante e la narrazione è scorrevole: se vi piacciono i romanzi di ambientazione storica questo è un libro da non farsi scappare.""È il romanzo ambientato in epoca romana che, finora, mi è piaciuto di più. Per gli appassionati di storia è imperdibile.""Colombo ha ben ricostruito la vita, gli armamenti e il modo di combattere del periodo, inglobando alla perfezione le vicende romanzate in un contesto storico ben delineato e corretto.""Un libro epico da uno scrittore epico."Massimiliano ColomboNato a Bergamo nel 1966, vive a Como, dove da anni coltiva, con dedizione ed entusiasmo, la passione per gli eserciti del passato. Nel 2013 la casa editrice spagnola Ediciones B ha acquistato i diritti dei suoi libri per il mercato mondiale di lingua spagnola e il successo di pubblico e critica di La legión de los inmortales lo ha consacrato come una delle voci più interessanti nel panorama europeo del romanzo storico. Con la Newton Compton ha pubblicato Centurio, Stirpe di eroi, L'aquila della decima legione, L'ombra dell'imperatore e Il prigioniero di Cesare.

Volevano uccidere anche la speranza. L'incredibile storia vera della donna sopravvissuta agli orrori del campo nazista di Bergen-Belsen
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Laqueur, Renata

Volevano uccidere anche la speranza. L'incredibile storia vera della donna sopravvissuta agli orrori del campo nazista di Bergen-Belsen

Newton Compton Editori, 13/01/2022

Abstract: A cura di Saskia GoldschmidtL'incredibile storia vera della donna sopravvissuta agli orrori del campo nazista di Bergen-BelsenIl 15 marzo 1944, la ventiquattrenne Renata Laqueur venne deportata assieme al marito nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, nella Bassa Sassonia, dopo aver già trascorso un anno in vari altri lager. I due rimasero a Bergen-Belsen fino all'aprile del 1945, quando furono liberati dall'Armata Rossa.Durante i lunghi, terribili mesi trascorsi nel campo, Renata tenne un diario della prigionia, un diario che non prova solo quanto la giovane fosse dotata nella scrittura, ma che testimonia anche e soprattutto la volontà di affrontare e sconfiggere l'orrore del lager attraverso la potenza delle parole e della narrazione. In un luogo tanto segnato dal male, queste pagine mostrano la faticosa lotta per coltivare la speranza nelle avversità più estreme.Una testimonianza straordinaria, che l'autrice ha tentato a lungo di pubblicare senza successo e che ora torna a nuova vita, puntando ancora i riflettori sulla più grande tragedia storica e umana del nostro tempo.Una straordinaria testimonianza dell'orrore della guerra e della potenza delle parole"Questo diario è più di una storia di sopravvivenza, è il ritratto di una giovane donna, intelligente e sensibile, che cerca di trascendere la sua straziante realtà.""Renata Laqueur descrive la miseria del campo con durezza, ma anche con una grande sensibilità.""Nonostante l'autrice cerchi di trattenere le emozioni, le vicende raccontate sono così intense che il lettore non può fare a meno di riflettere e di sentirsi intimamente coinvolto.""Quella descritta in questo diario è la sofferenza di milioni di persone.""Renata Laqueur mostra una straordinaria forza d'animo."Renata Laqueur(1919-2011) è stata una linguista e studiosa di letteratura polacca. Nel 1943 fu arrestata dai nazisti e rinchiusa in vari campi di concentramento, tra cui quello di Bergen-Belsen, dove rimase per quasi un anno tenendo un diario della prigionia. Dopo la guerra, ha passato la vita a raccogliere le testimonianze dei sopravvissuti ai lager.

La piccola casa dei profumi perduti
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Simon, Teresa

La piccola casa dei profumi perduti

Newton Compton Editori, 13/01/2022

Abstract: Ci sono fragranze in grado di attraversare il tempo e riscaldare un cuoreSono gli albori degli anni Quaranta e la giovane Nellie Voss ha appena iniziato a lavorare al 4711, uno dei più rinomati produttori di profumi di Colonia. Nellie dimostra da subito una sensibilità straordinaria per le fragranze, e si appassiona così tanto al lavoro da scordare, quasi, che il mondo è in guerra e c'è un conflitto terribile alle porte della Germania. Quell'impiego è anche una cura per il suo cuore, lacerato da un amore impossibile: Nellie sa bene che non potrà mai avere l'uomo di cui è perdutamente innamorata, per questo dedica tutta sé stessa ai profumi, provando a dimenticare…Giorni nostri. Dopo la fine della sua relazione, Liv ha aperto un piccolo negozio di profumi nel caratteristico quartiere di Ehrenfeld, a Colonia. Un giorno una misteriosa donna dai capelli bianchi irrompe nella sua tranquilla routine: l'anziana signora la scambia per un'altra persona, chiamandola con un nome che a Liv non dice nulla, e poi, inspiegabilmente, la insulta. Chi è quella donna? E che cosa la lega a Liv?I celebri profumi di Colonia. La guerra alle porte. Un amore impossibile ma necessario."Un'indimenticabile storia d'amore ambientata nel passato.""Sembra di poter assaporare le fragranze meravigliosamente descritte tra le pagine.""Questa scrittrice ha un vero e proprio dono: sa come emozionare i lettori."Teresa SimonÈ lo pseudonimo di una nota autrice tedesca. Le piace viaggiare, specialmente sulle tracce del passato, è molto curiosa, ha un debole per i gatti, ammira tutto ciò che è verde e fiorisce, e per scrivere le sue storie ama lasciarsi ispirare dalle atmosfere dei luoghi. La Newton Compton ha pubblicato La Villa delle Rose, Il sentiero degli oleandri e La piccola casa dei profumi perduti.

Verso il paradiso
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Yanagihara, Hanya - Pacifico, Francesco

Verso il paradiso

Feltrinelli Editore, 13/01/2022

Abstract: In una versione alternativa dell'America del 1893, New York fa parte degli Stati Liberi, dove le persone possono vivere e amare chi vogliono (o almeno così sembra). Il fragile e giovane rampollo di una famiglia illustre rifiuta il fidanzamento con un degno corteggiatore, attratto da un affascinante insegnante di musica senza mezzi. In una Manhattan del 1993 assediata dall'epidemia di Aids, un giovane hawaiano vive con il suo partner molto più anziano e ricco, nascondendo la sua infanzia travagliata e il destino di suo padre. E nel 2093, in un mondo lacerato da pestilenze e governato da un regime totalitario, la nipote di un potente scienziato cerca di affrontare la vita senza di lui e di risolvere il mistero delle sparizioni di suo marito. Queste tre parti sono unite in una sinfonia avvincente e geniale, con note e temi ricorrenti che si approfondiscono e si arricchiscono a vicenda: una residenza a Washington Square Park nel Greenwich Village; malattie e cure che hanno un costo terribile; ricchezza e squallore; il debole e il forte; la razza; la definizione di famiglia e di nazionalità; la pericolosa giustizia dei potenti e dei rivoluzionari; il desiderio di trovare un posto in un paradiso terrestre e la graduale consapevolezza che non può esistere. Ciò che unisce non solo i personaggi, ma anche queste Americhe, è il loro venire a patti con quello che ci rende umani: la paura, l'amore, la vergogna, il bisogno, la solitudine. Verso il paradiso è un meraviglioso esempio di tecnica letteraria, ma soprattutto è un'opera geniale per come affronta le emozioni. Il grande potere di questo straordinario romanzo deriva dalla comprensione di Yanagihara del profondo desiderio di proteggere coloro che amiamo – partner, amanti, figli, amici, famiglia e persino i nostri concittadini – e dal dolore che ne deriva quando non possiamo farlo.

Leader ma non troppo. Arte e fatica di guidare un'azienda
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Morici, Giuseppe

Leader ma non troppo. Arte e fatica di guidare un'azienda

Feltrinelli Editore, 13/01/2022

Abstract: Esistono tanti libri che parlano di leadership, ma trovare la definizione di un concetto così vasto e spesso abusato è difficile. Giuseppe Morici ha visto dall'interno tante grandi aziende e con la leadership ha fatto i conti da ogni prospettiva. Con l'esperienza ha capito una cosa: essere leader significa sapersi rendere non indispensabili. Un buon capo intercetta talenti e crea le condizioni migliori affinché le capacità altrui possano maturare e svilupparsi. Ecco perché la leadership, in fondo, è l'arte di scomparire. Nel saper occupare la scena nella giusta misura, però, non c'è nulla di facile: come tutte le arti, anche questa richiede ingegno, tecnica, pratica e tanta fatica.Dopo il successo di Fare marketing rimanendo brave persone e Fare i manager rimanendo brave persone, questo libro affronta il livello più alto della vita aziendale ed esplora il territorio della leadership, del ruolo del capo-azienda: meglio leader che sappiano fare o leader che sappiano delegare? Capi carismatici oppure operativi? Meglio la strategia o l'esecuzione? Come combinare la gestione del presente con il disegno del futuro? Sono più importanti la diversità e l'inclusione oppure l'omogeneità dei valori e di una certa idea del mondo?Con il suo consueto taglio umanistico e la sua visione integrale e ostinatamente non tecnica delle cose, Morici indaga le relazioni tra leader, obiettivi e comunità, arrivando alla conclusione che il dovere del leader, forse, è quello di occuparsi di ciò che non c'è, lasciando agli altri la gestione di tutto il resto e assicurando così un futuro all'azienda. E non solo.Con il suo consueto taglio umanistico e la sua visione integrale e ostinatamente non tecnica delle cose, Morici indaga le relazioni tra leader, obiettivi e comunità, arrivando alla conclusione che il dovere del leader, forse, è quello di occuparsi di ciò che non c'è, lasciando agli altri la gestione di tutto il resto e assicurando così un futuro all'azienda. E non solo.La vera leadership è quella che ne genera altra. È l'arte di scomparire, creare spazio per il talento altrui e non rendersi mai indispensabili.